Vai ai contenuti

Ministero dell'Ambiente, Programma CEM

CEMLAB
Pubblicato da in Enti territoriali · 22 Dicembre 2016
Tags: ProgrammaCEM
Il Ministero dell'Ambiente ha promosso alcuni mesi fa un programma di contributi, rivolto a ciascuna regione italiana, denominato "Programma di contributi per esigenze di tutela ambientale connesse alla minimizzazione dell'intensità e degli effetti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici", noto anche come "Programma CEM".
Le risorse stanziate alla Regione Sicilia ammontano a oltre 700.000 euro.
Ogni singola regione può promuovere progetti specifici, nell'ambito dei temi riguardante tale programma, proponendo singoli progetti al Ministero dell'Ambiente per il loro finanziamento. Entro un termine di 45 giorni dal ricevimento dell'istanza, che deve avvenire entro e non oltre il 31 Dicembre 2016, verrà disposta la relativa ammissione al contributo, qualora il progetto sia ritenuto valido.
Gli ambiti in cui possono essere presentati dei progetti sono tre:
  1. Catasto regionale delle sorgenti di campi elettromagnetici
  2. Esercizio delle attività di controllo e monitoraggio
  3. Elaborazione dei piani di risanamento in siti ove siano state accertati criticità
Il programma CEM, per come descritto e dettagliato nel documento diffuso, appare concreto e operativo, lasciando ampia discrezionalità a ogni singola regione nell'utilizzo dei fondi stanziati, a seconda dello stato di avanzamento nella singola regione delle prescrizioni contenute nella legge quadro 36/2001.
Abbiamo provato a interpellare sia gli uffici competenti della Regione Sicilia che di Arpa per sapere come stanno utilizzando tali fondi e quali progetti desiderano perseguire, ma nessuna risposta è pervenuta ad oggi.
Riferimenti:


© 2012-2019 CEMLAB P.IVA 05140770875. Tutti i diritti riservati
Torna ai contenuti